FUCINE DELLA MEMORIA

Iniziò tutto nel mese di Aprile 2018, quando trovammo nel Professor Roberto Lambertini un interlocutore appassionato e generoso che decise di accompagnarci in un percorso ambizioso. Tutto è stato scandito da incontri che non costituivano momenti di condivisione estemporanea da parte dei saperi esperti, ma tappe di una riflessione critica comunitaria sulla nostra identità, i processi storici in cui siamo inseriti ed i beni comuni.

Didier Lett, Roberto Lambertini, Tommaso di Carpegna Gabrielli Falconieri, Maria Grazia Fachechi, Riccardo Graciotti, Maela Carletti ci hanno accompagnato in questo viaggio.

Abbiamo beneficiato della collaborazione imprescindibile della Professoressa Maela Carletti, del Professor Giammario Borri, della Professoressa Monica Bocchetta e del Professor Andrea Trubbiani, i quali ci hanno permesso di giungere a questa tappa culminante: Fucine della Memoria.

L’intento comune è quello di proporre uno spazio di dialogo critico con uno dei nostri beni comuni più preziosi, di fatto contenitore di una parte importante della nostra memoria comunitaria ma anche simbolo della nostra identità.

L’Archivio Storico Comunale di San Ginesio (ASCSG) conserva rilevantissimi fondi documentari e librari che raccontano in modo esemplare la storia della città, l’evoluzione della società e delle sue istituzioni dal tardo medioevo all’età moderna.

Dall’11 al 14 settembre, San Ginesio ha ospitato presso la Sala Consiliare del Municipio la Summer School Fucine della Memoria.

L’iniziativa si è articolata in una serie di incontri seminariali predisposti da esperti e docenti dell’Università di Macerata.

Per tale ragione l’Università di Macerata e l’associazione G-Lab Laboratorio di idee, con il patrocinio e la compartecipazione del Consiglio Regionale delle Marche, con il patrocinio e il sostegno del Comune di San Ginesio e del Centro Internazionale di Studi Gentiliani, hanno organizzato un momento di incontro fra docenti, studenti e giovani ricercatori.

SANGINESIO festival


San Ginesio Festival è la preziosa opportunità per confrontarsi con il patrimonio di saperi, pratiche ed esperienze custoditi dalle associazioni sanginesine.

Gli spazi espositivi offriranno l’occasione per dialogare con chi condivide la propria passione e le proprie competenze con la comunità, scoprire curiosità, porre domande e lasciarsi coinvolgere.

Esibizioni, laboratori ludici, pratiche sportive accompagneranno la giornata a partire dalle 15 fino alla cena sociale in Piazza ‘A. Gentili’.

scopri il programa
D O M E N I C A 3 0 G I U G N O
– – – – dalle 15 – – – –
colle Ascarano
  • spazi espositivi
  • attività per bambini
    • Ass. Futurama
    • Oratorio San Filippo
  • esibizioni e spettacoli a cura di:
    • Furia et Gratia
    • Gruppo Karate San Ginesio
    • Ass. Mus. Selìfa
    • A.N.P.I.
    • Corpo bandistico “Città di San Ginesio”
– – – – dalle 19:30 – – – –
 piazza A. Gentili
  • spettacoli a cura di
    • Polisportiva ginesina
CENA DELLA DOMENICA
a cura dell’Associazione “San Rocco di Paitone”
  • Filodrammatica giovani di Pian di Pieca

Pentharion 2019

Torna l’annuale kermesse sportiva che vede i 4 rioni cimentarsi in gare più o meno sportive e sfidarsi per vincere il titolo di campione di Pentharion 2019.
Quest’anno la manifestazione, anticipata al mese di giugno, ha subito alcune variazioni sostanziali, con nuovi giochi divertenti e coinvolgenti.

Si inizia DOMENICA 16 GIUGNO!

I rioni:
– porta Alvaneto – colore VERDE
– porta Ascarana – colore GIALLO
– porta Offuna – colore BLU
– porta PICENA – colore ROSSO

Le gare:
– Bocce 2vs2 a campo aperto
– Briscola a coppia
– Giochi senza frontiere – gincane, percorsi e giochi con la palla
– SplashVolley a squadre 6vs6
– Bubble Football a squadre 4vs4

+++DOMENICA 23 GIUGNO dalle 15:45+++
\/\/\/\/ PENTHARION junior \/\/\/\/

fucine_memoria

Fucine della Memoria

Incontri casuali ma coltivati con ostinazione, il paziente lavoro di costruzione di collaborazioni solide, infine l’assemblaggio di un’idea coraggiosa: sono queste le tappe che hanno scandito la nascita di ‘Fucine della Memoria’.

Quando i pilastri della tua comunità vacillano, occorre provare a percorrere piste nuove. Pertanto, abbiamo guardato dentro le nostra mura, dentro qualche crepa, ed abbiamo cercato il sostegno di chi può offrirci uno sguardo critico e profondo su ciò che vi è custodito.
Con “Fucine della Memoria” abbiamo messo in primo piano noi, il nostro territorio, le nostre istituzioni.

cos’è “Fucine della Memoria”

L’archivio e la Biblioteca comunale di San Ginesio conservano rilevantissimi fondi documentari e librari che raccontano in modo esemplare la storia della città, l’evoluzione della società e delle sue istituzioni dal tardo medioevo all’età moderna.

Per tale ragione l’Università di Macerata e noi di G-Lab: Laboratorio di idee, con il sostegno del Comune di San Ginesio e il patrocinio della Regione Marche, abbiamo organizzato un momento di incontro fra docenti, studenti e giovani ricercatori allo scopo di creare un’occasione di didattica “sul campo” volta ad illustrare, mediante incontri seminariali, un percorso di ricerca e di confronto critico con la documentazione locale.

La Summer school si inserisce in un progetto di ricerca più ampio che si pone molteplici scopi, come la promozione e la valorizzazione della storia di piccoli, medi e grandi centri urbani dell’area marchigiana, di cui San Ginesio rappresenta un caso esemplare; la formazione di giovani ricercatori in campo storico; la diffusione dei risultati della ricerca storica come risorsa di crescita civile e di stimolo alla ripresa, in particolare nelle zone come San Ginesio duramente colpite dal sisma.

come  partecipare

La Summer School sarà presieduta da esperti e docenti dell’Università di Macerata, a San Ginesio dall’11 al 14 settembre 2019 ed è riservata ad un massimo di 12 partecipanti, a cui sarà offerto vitto e alloggio (sono escluse le spese di viaggio).

Gli interessati dovranno spedire domanda di partecipazione secondo il modulo allegato, provvista di curriculum vitae e studiorum, entro il 15 luglio 2019 all’indirizzo di posta elettronica segreteria@glabsanginesio.it.

In base alla valutazione del curriculum verrà predisposta una graduatoria, di cui sarà data informazione ai richiedenti entro il 31 luglio 2019.

Verranno, inoltre, riconosciuti 2 cfu curriculari dal CCU di Lettere e Filosofia.

per maggiori info:
https://www.unimc.it/it/unimc-comunica/news/summer-school-fucine-della-memoria 

Slot Machine e Gioco d’azzardo patologico: un primo passo

Credevamo fortemente nella necessità di organizzare un incontro sul sempre più preoccupante fenomeno del Gioco d’azzardo e così è stato..

I dati forniti sul sito web https://lab.gedidigital.it/gedi-visual/2018/italia-delle-slot-2/, mostrano come nel nostro territorio ed in particolare nell’intera Unione Montana dei Monti Azzurri, nell’anno 2017, risulta essere stata giocata, nelle slot machine e video lottery, la cifra complessiva di € 34.084.810,00.
Riteniamo quindi che il gioco d’azzardo patologico, in particolare quello legato alle slot machine, costituisca una questione tanto allarmante quanto poco dibattuta e richieda da parte di tutti un’attenta attività di controllo.

Nell’evento di ieri, grazie agli interventi di Paolo Nanni – del Dipartimento Dipendenze Patologiche dell’Area Vasta 3 – e di Franco Micucci – Rete Slotmob Marche – abbiamo approfondito l’impatto sociale e sanitario del fenomeno “Slot Machine e gioco d’azzardo patologico”, nonché la sua gestione amministrativa.

In una sala consiliare piena e partecipativa si è compiuto un primo passo di sensibilizzazione, verso concrete azioni da compiere nel nostro territorio.

Assemblea pubblica Casa G-Lab

(Articolo pubblicato su larucola.org: http://www.larucola.org/2018/10/23/san-ginesio-lassociazione-g-lab-incontra-i-ginesini/)

Lo scorso venerdì 19 Ottobre, presso il centro di comunità di San Ginesio, l’associazione G-Lab: Laboratorio di Idee ha condiviso con i rappresentanti delle altre associazioni locali e la cittadinanza le attività svolte a partire dalla propria fondazione nel Dicembre 2016. L’occasione ha permesso di ribadire le caratteristiche e le finalità dell’associazione, ovvero il coordinamento dei giovani di San Ginesio, la raccolta di proposte ed energie per contribuire alla ricostruzione materiale e sociale della comunità profondamente lacerata dal terremoto del 2016. I membri del direttivo hanno illustrato le tappe importanti della storia di G-Lab e dati esaustivi sull’attività di raccolta fondi intrapresa negli ultimi due anni.

La Casa G-Lab
Particolare rilevanza è stata data al progetto cardine dell’associazione, Casa G-Lab, che nasce dall’esigenza di creare un luogo di incontro per la comunità ginesina, sicuro e aperto a tutte le età. Un luogo dove ricompattare una socialità che sembra essersi sgretolata dopo l’urto dell’ultimo terremoto. Esso prevede la realizzazione di una struttura di circa 300 mq, antisismica, versatile e domotica, il cui ampio spazio interno possa fungere da: ludoteca per i più piccoli, centro di aggregazione per anziani con attività laboratoriali e ricreative, spazio a disposizione per le associazioni del territorio, sala lettura e biblioteca, cucina attrezzata per eventi, area verde esterna con parco giochi.

Le attività dell’associazione e il progetto Casa G-Lab hanno suscitato convinta approvazione ed entusiasmo tra quanti sono intervenuti. Sono giunte inoltre le prime adesioni all’invito rivolto dai membri del direttivo a tutti i sanginesini affinché siano avanzate proposte e si partecipi collettivamente alla gestione della struttura di Casa G-Lab.

Giornate intense sotto il segno di G-Lab

Cala il tramonto su questi 15 giorni densi: di eventi, di partecipazione, di lavoro, di stare insieme.

Ci siamo divertiti: abbiamo riso, giocato, scherzato e non sono mancati i confronti; ci siamo scatenati danzando al colle; abbiamo condiviso le nostre esperienze.

Grazie infinitamente a tutti – a chi ha lavorato, chi ha partecipato, a chi ha contribuito in ogni modo alla riuscita di ogni singolo progetto.

Al prossimo evento! 

Pentharion 2018

Si è conclusa la decima edizione di Pentharion, la kermesse sportiva che consiste in una serie di giochi tra rioni, organizzati in diversi luoghi del paese, allo scopo di promuovere la pratica sportiva e favorire l’aggregazione della comunità ginesina.

L’edizione 2018 si è svolta dal 01 luglio al 14 luglio con i seguenti giochi: Pallavolo femminile 4vs4, Bocce campo libero a coppia, Calcio maschile 5vs5, Biliardino, Briscola a coppia.

Nella giornata conclusiva del 14, Pentharion JR – per i bambini da 6 a 16 anni –

Album foto della manifestazione